manifesto costruire insieme

Il manifesto di costruire insieme, politica insieme e rete bianca

Il manifesto di costruire insieme, politica insieme e rete bianca inizierà il percorso di costruzione di una nuova area politica sabato 30 novembre, a Roma, presso Confcooperative, in via Torino 146, dalle 10.30 alle 17.00. Si terrà, infatti, il primo incontro pubblico del movimento promosso dalle associazioni Costruire insieme, Politica insieme e Rete Bianca.

L’obiettivo è, attraverso un largo coinvolgimento dei territori, dare il via al processo di costruzione di una Grande Area politica che sappia rappresentare le tante e variegate anime che non si riconoscono nelle formazioni sovraniste o populiste (riformisti, liberali e popolari). Parteciperanno rappresentanti dell’associazionismo, del volontariato e della politica.

L’apporto di ciascuno è fondamentale per far iniziare questo moto di unificazione, in mezzo alla divisione che regna sovrana nel panorama politico, senza riuscire a rappresentare molte istanze.
Il proposito è partire dal confronto ed arrivare all’unità di un mondo, quello dell’azione civica e sociale cristianamente ispirata, sia popolare che riformista, che ha ancora tanto da dare a questo Paese.

Nei giorni scorsi, Costruire Insieme, Politica Insieme e Rete Bianca hanno reso pubblico il Manifesto allegato, la cui redazione è stata coordinata da Stefano Zamagni, che vuole sollecitare un impegno diretto sul terreno della Politica.

In pochi giorni quasi 1000 sono state le adesioni da tutta Italia; e sono ancora in crescita, anche se non tutti gli aderenti hanno in programma di partecipare all’evento che si terrà sabato 30 novembre.

Nell’agenda dei lavori, non una presa di posizione netta, ma un appello e qualche suggestione su quella che sarà la fisionomia del cantiere: il lavoro è ricostruire un’area politica nel segno dell’autonomia del pensiero e dello spirito di iniziativa che è proprio della base a cui il movimento si rivolge. Proprio per questo l’intenzione è partire dall’ascolto per giungere progressivamente a costruire una casa in cui il mondo che si dice cristiano nei valori possa tornare a riconoscersi.

Lascia un commento

error

Ti piace questo sito? aiutaci a condividene i contenuti